VFP1

Home/VFP1

VFP1

Benvenuto/a nel modo più semplice e veloce per entrare…poche cose sono necessarie: devi avere compiuto 18 anni e non devi aver superato il compleanno del tuo 25° anno, devi godere di tutti i diritti civili e politici e non devi avere avuto, ne avere, casini con la legge. Se vuoi fare l’incursore ti consigliamo di consultare il sito della marina militare: http://www.marina.difesa.it/Pagine/Default.aspx . E’ sufficiente avere la terza media e il concorso si basa su questi elementi:

 

A) Settore Anfibi:

PROVE GINNICHE

-Trazioni alla sbarra…ne devi fare minimo tre in un tempo massimo di 1 minuto

-Addominali…ne devi fare minimo 40 in un tempo massimo di 2 minuti

-Corsa…devi correre 5 km in un tempo massimo di 28 minuti

PROVE DI NUOTO

-Nuotare per 25 metri con lo stile che preferisci, purchè sia riconosciuto dalla F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto), tanto per capirci: lo stile a cagnolino non va bene e ti devi tuffare dal blocco di partenza e qua ti consigliamo di non fare i tuffi a bomba o i tuffi di pancia, il tutto in un tempo massimo di 25 secondi

-Devi fare una prova di galleggiamento verticale per almeno 20 secondi

-Devi nuotare in apnea per almeno 4 metri

  • Se vuoi avere maggiori informazioni per una preparazione atletica personalizzata, finalizzata al superamento di queste prove, clicca qui.

B) SETTORE INCURSORI E PALOMBARI:

PROVE DI APNEA

i concorrenti devono affrontare una prova di apnea statica a cui sono associati punteggi che aumentano a seconda della performance dei candidati.

PROVA DI NUOTO

i concorrenti devono tuffarsi dal blocco di partenza e proseguire senza interruzione per 50 metri nuotando a stile libero e il punteggio aumenta a seconda del tempo di esecuzione: più veloce vai e più punti ottieni!

PROVA DI ATLETICA

-corsa veloce 300m ;

-piegamenti sulle braccia:  non meno di 8 piegamenti sulle braccia;

-trazioni alla sbarra: esecuzione di almeno una trazione completa alla sbarra, con le mani con apertura in avanti e ampiezza pari alla larghezza delle spalle, partendo dall’estensione massima delle braccia fino ad arrivare con il mento sopra la sbarra;

-corsa di fondo di  5.000m con punteggi che aumentano in funzione del tempo di esecuzione: più veloce vai, più punti ottieni!

-salita alla fune metri 4: esecuzione con tecnica a scelta del candidato (con o senza ausilio delle gambe), con punteggi che aumentano in funzione del tempo di esecuzione: più veloce sali più punti ottieni!

-salto in alto: esecuzione di un salto in alto di almeno 110 centimetri in qualunque stile, nel rispetto del regolamento previsto per la disciplina del salto in alto, con punteggi che aumentano in funzione del salto: più salti in alto e più punti ottieni.

Se vuoi avere maggiori informazioni per una preparazione atletica personalizzata, finalizzata al superamento di queste prove, clicca qui.

 

Se superi le prove di efficienza fisica, dovrai affrontare gli accertamenti attitudinali che hanno lo scopo di verificare:

  •  la tua maturazione globale, intesa come personalità armonicamente evoluta, caratterizzata da uno spiccato senso di responsabilità, adeguata esperienza di vita, capacità di integrazione all’ambiente;
  • la tua  stabilità emotiva, intesa come sintonia nelle relazioni comportamentali, contraddistinta da stabilità nell’umore, fiducia in se stessi ed efficace controllo emotivo-motorio, in relazione anche alle particolari condizioni stressanti dell’attività e degli ambienti in cui si sarà chiamati a operare;
  •  le tue facoltà intellettive, intese come doti di intelligenza che consentono una valida elaborazione dei processi mentali, con riguardo alla capacità di ideazione e di valutazione, alle capacità decisionali, di sintesi e di giudizio, nonché alla maturità di pensiero;
  • il tuo comportamento sociale, inteso come integrazione socio-ambientale, con riguardo al senso di responsabilità, alla capacità di adattamento alle norme e alla disciplina, alla socievolezza, all’adattabilità allo specifico ambiente di lavoro, alla capacità di affermazione nel gruppo per dignità e iniziativa;
  • le tue capacità adattative, intese come flessibilità cognitiva, adeguata capacità di soluzione dei problemi, adeguata capacità di gestione dello stress, sufficiente motivazione quale insieme di fattori indicativi dell’interesse del soggetto e della sua capacità a ricoprire determinati ruoli professionali e a confrontarsi in modo efficace con le norme e con le istanze sociali dell’ambiente militare specifico.

 

Consistono in tutta una serie di esami clinici i cui parametri li trovi dettagliatamente specificati nel bando.

 

Alla fine si farà la valutazione del tuo titolo di studio e dei vari brevetti che hai conseguito. Ogni titolo ha un punteggio specificato nel bando e alla fine facendo la somma si otterrà un valore che andrà sommato al punteggio ottenuto con le prove precedenti. Il risultato totale determinerà la tua  posizione nella graduatoria finale. Vengono presi in considerazione solo i titoli conseguiti prima della scadenza del bando, quelli acquisiti successivamente non hanno nessun valore al fine del tuo punteggio finale.

 

Il concorso viene svolto a Taranto.

Se entri, puoi stare dentro solo 1 anno come Comune di Seconda Classe…oltre non vai!

Stipendio circa 900 euro al mese.

Questi valori non tengono contro delle varie indennità.

Puoi scaricare un pieghevole che serve come pro-memoria al seguente link:

http://www.marina.difesa.it/entra-in-marina/informazioni/maridirselezta/Documents/pieghevole_concorrente_VFP1_2016.pdf

By |maggio 9th, 2018|0 Comments